Aiuto Registrati

Determinazione e zanzare - L’avventura di una libera professionista

Determinazione e zanzare - L’avventura di una libera professionista

Potrei mai mettermi in proprio? Jenny, un’insegnante di yoga, ci ha pensato a lungo, tra dubbi, calcoli mentali ed esitazioni. Tutti ci sentiamo ansiosi al pensiero di fare qualcosa di cui ci potremmo pentire, e per Jenny non era diverso. Oggi però lei è il capo di se stessa. La sua storia è contagiosa e in grado di ispirare, al punto che alla fine dell’articolo anche tu vorrai metterti in proprio. Jenny è raggiante: “Volevo dimostrare a tutti quello di cui sono capace”. E tu cosa stai aspettando?


Jenny è felice. Molto felice. E non ha problemi a parlare dei momenti difficili. “Avevo paura della paura”, dice sorseggiando il suo the. “In molti conoscono questa sensazione: non vuoi fare passi falsi, e alla fine ti ritrovi a non fare nessun passo.” Per anni aveva un lavoro d’ufficio, che le dava stabilità economica ma poche soddisfazioni.

 

Anni sprecati? “No,” dice Jenny, con certezza. “Avevo bisogno di tempo per scoprire cosa veramente volevo fare,” dice, mettendosi comoda contro lo schienale della panca del café dove ci troviamo. Questa insegnante certificata di yoga e reiki sprizza gioia da tutti i pori. “Adoro avere un lavoro con cui posso mantenermi e che mi rende felice.” Detta così sembra semplice, ma il percorso può nascondere alcune difficoltà. Jenny sottolinea:  “É stato un processo, non un cambiamento immediato… ma tutto sommato una bella esperienza!”

I dubbi, lo stress e il momento chiave

Il sogno di mantenersi con il proprio hobby covava da tempo. “Volevo trasmettere ad altri le mie conoscenze, poche ore a settimana per iniziare.” Dopo alcune trattative con il suo capo e la riduzione delle ore lavorative in ufficio, Jenny ha iniziato a insegnare yoga in vari studi di Amburgo. Inoltre, ha creato la sua presenza online con un sito Jimdo. “Ho provato moltissime combinazioni di colori, font e immagini. Il fatto di poter creare il mio sito da sola è stato un enorme vantaggio e mi ha permesso di esprimere esattamente tutto quello che volevo comunicare. Spiritualità, ma senza esoterismo.”

 

I corsi di yoga e reiki nel tempo libero dal lavoro erano divertenti, ma la 33enne si sentiva a tratti molto incerta. “Come posso tirare avanti con un salario ridotto in una città cara come Amburgo?” Presa la decisione di non pensare ai dubbi, lo stress si è fatto avanti. Il suo orario lavorativo, tra casa e ufficio, era arrivato ad andare dalle 8 del mattino alle 11 di sera.

herzzeit-hamburg.de

Jenny si sentiva sempre più sotto obbligo quando si trovava in ufficio, e trovava quel lavoro incredibilmente stancante, in contrapposizione alle ore spensierate con i suoi clienti fuori dall’ufficio:  “La cosa più importante per me è sempre stata bilanciare tutto con yoga, reiki e shiatsu. Fare tutto e continuare a mettere in pratica quello che insegnavo durante le mie lezioni stava diventando impossibile.”

 

Per rilassarsi Jenny decide di andare a Bali con Markus, il suo ragazzo, per un’immersione di sole, mare e tranquillità. Un piccolo incidente si è trasformato in un momento di svolta, anche se un po’ doloroso.

 

“Sono tornata dalla vacanza con un pizzico di zanzara infettato” dice Jenny, sorridendo. Il medico ad Amburgo voleva metterla in malattia immediatamente: “In quel momento mi sono resa conto che avevo paura di saltare il lavoro a causa del pizzico. Ed è stato il mio momento di svolta. Non potevo andare avanti così.” Il giorno dopo Jenny è andata in ufficio e ha dato le dimissioni.

Stai pensando di metterti in proprio? “Si può fare!”

Questa decisione non dovrebbe preoccuparti. “Avevo già esperienza grazie ai miei corsi, il mio sito, ottimi clienti e amici su cui contare.” E poi? “Non è così difficile,” dice Jenny. “In pratica, avevo già avviato una piccola attività.” Tutti gli altri dubbi riguardo alla burocrazia li risolve chiedendo ad amici e conoscenti, leggendo libri o risorse online. “Tutte le informazioni necessarie sono alla portata di tutti.” Con un’unica eccezione: “Per la dichiarazione dei redditi forse è meglio rivolgersi ad un commercialista…”

 

La più grande preoccupazione di Jenny era quello che avrebbero detto i suoi genitori. “So che avrebbero preferito un posto di lavoro sicuro.” Già pronta psicologicamente per la loro avversione al suo piano, Jenny finalmente confessa la sua decisione ai suoi. “Jenny, vediamo quanto sei felice di questa decisione. Fallo, siamo con te!”. Jenny decisamente non se lo aspettava. Ma ha chiesto un parere anche a tutti gli altri parenti e amici, senza eccezione. “Ho perso il conto di tutte le volte che mi sono sentita dire: ’Certo che ce la puoi fare! Cosa stai aspettando?’ É stata una sorpresa, ma anche una potentissima motivazione.” dice Jenny, sorseggiando il suo the.

Quando il tuo hobby diventa la tua carriera

Ecco la situazione attuale: Jenny ha uno studio che condivide con tre amici nel cuore di Amburgo. I giorni prima dell’apertura sono stati duri per via delle ristrutturazioni e dei preparativi, senza considerare gli ultimi giorni in ufficio. “Ma il senso di anticipazione era più forte di qualunque sforzo.” dice Jenny.

 

Quindi, cosa succede quando una passione diventa una professione? Perdi qualcosa? “Assolutamente no”, dice Jenny, piena di entusiasmo. É importante mantenere sia il divertimento che un po’ di autocontrollo. “As esempio, mi attengo ad alcuni orari lavorativi. Se ricevo un’email dopo le 18, posso rispondere il giorno dopo.” Inoltre, ha in programma di prendersi due giorni liberi alla settimana.

 

I liberi professionisti sono ben consapevoli delle notti insonni, dei ricorrenti pensieri sul cambiare professione, dubbi, preoccupazioni riguardo alle proprie responsabilità e all’incertezza finanziaria. Jenny ha superato la “paura della paura” un passo alla volta. Oggi è completamente sicura di se stessa e del suo progetto. Perché la rende felice!

5 consigli da parte di Jenny su come mettersi in proprio:

  • Chiediti: cosa sai fare bene? Cosa ti rende felice?
  • Inizia gradualmente: all’inizio, lavora da casa (magari con uno shop online) e non lasciare subito il tuo attuale lavoro.
  • Risparmi: assicurati di averne per la fase di transizione.
  • Fatti aiutare: chiedi ad amici e conoscenti con conoscenze specializzate come fare per registrare la tua attività, ad esempio.
  • Crea un sito: presenta la tua persona e quello che hai da offrire online, ancora meglio se hai un bel logo!

Hai mai pensato di trasformare il tuo progetto in un lavoro? O sei già un libero professionista? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Nico Scagliarini

Jimdo Team

 

Articoli che potresti trovare interessanti:

Il tuo pannello di controllo: tutti i tuoi siti in un posto solo
>> leggi di più

Aggiungi la tua mail Google Apps o Microsoft Office 365 al tuo sito!
>> leggi di più

Il tuo blog può darti ancora di più!
>> leggi di più


Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Ho avuto un prestito con il signor Francesco Boni (domenica, 30 luglio 2017 21:04)

    Avete bisogno di un prestito personale?
    Sono TIZIANA NICOLETTI, madre di due figli a carico e senza sostiene finanziere dopo la morte del mio marito. Ero fortemente indebitato ed eravamo sul punto di essere espulso dell'affitto, ero nel disperazione totale quando un'amica mi ha dato il contatto del signor FRANCESCO BONI.
    Infatti, il signor BONI mi ha conceduto un prestito di 17.000 euro e me ha permise di rimborsare i miei debiti. Quindi ho pagato il proprietario della casa e cominciare una piccola attività a potere garantire le necessità dei miei due bambini.

    Per tutte le vostre necessità di finanziamento vi consiglio di contattare questo signor e troverete soddisfazione.
    Per richiedere un prestito recapiti via mail a questo indirizzo: prestitopertutti@mail.com

    Grazie di passare il messaggio.

  • #2

    Ho avuto un prestito con il signor Francesco Boni (domenica, 30 luglio 2017 21:05)

    Avete bisogno di un prestito personale?
    Sono TIZIANA NICOLETTI, madre di due figli a carico e senza sostiene finanziere dopo la morte del mio marito. Ero fortemente indebitato ed eravamo sul punto di essere espulso dell'affitto, ero nel disperazione totale quando un'amica mi ha dato il contatto del signor FRANCESCO BONI.
    Infatti, il signor BONI mi ha conceduto un prestito di 17.000 euro e me ha permise di rimborsare i miei debiti. Quindi ho pagato il proprietario della casa e cominciare una piccola attività a potere garantire le necessità dei miei due bambini.

    Per tutte le vostre necessità di finanziamento vi consiglio di contattare questo signor e troverete soddisfazione.
    Per richiedere un prestito recapiti via mail a questo indirizzo: prestitopertutti@mail.com

    Grazie di passare il messaggio .

  • #3

    Veto (domenica, 06 agosto 2017 11:56)

    Come si aggiunge la barra commenti?