mar

03

giu

2014

Turismo: i basics della presenza web

Per essere protagonisti dell’era digitale

L’ incremento di clienti che acquistano online è in aumento, questo perché le tecnologie che permettono di poter effettuare transazioni e pagamenti online in sicurezza hanno conquistato la fiducia del mercato.

 

Le prenotazioni online di appartamenti e stanze di B&B o alberghi, in questi ultimi anni stanno facendo la parte del leone e questo è dovuto al massiccio uso da parte degli utenti delle Online Travel Agency - OTA, Booking.com o Expedia per citare i portali più conosciuti.

 

Ne consegue che per le strutture turistiche la presenza sui canali OTA è di strategica importanza, come anche curare la propria Online Business Hospitality, attraverso un proprio canale di vendita, interattivo, indipendente e aggiornato con costanza.

Sito web a misura del vostro pubblico

Sui vostri siti è decisiva la chiarezza e la qualità dei contenuti. I vostri visitatori devono trovare le informazioni rilevanti sulla vostra attività senza dover cercare troppo a lungo, senza doversi districare in una giungla di banner e pop-up, per leggere e navigare sul sito. 

I fondamentali:

  • Sito web
  • Booking Engine
  • Canali di comunicazione e promozione

Aggiornamenti regolari - articoli nel blog o nuove foto - possono stimolare il visitatore a ritornare sul vostro sito, è bene quindi programmare la pubblicazione dei contenuti. Meglio usare pochi colori per gli elementi grafici, informazioni dettagliate, tante foto chiare ad alta definizioni, che presentano la vostra attività e le bellezze turistiche della zona.

 

Meglio essere essenziali ed esaustivi, paragrafi troppo lunghi non sono l'ideale per la lettura online, meglio informazioni complete e precise, fruibili con facilità. Strategica è la scelta di predisporre il sito almeno in lingua inglese, perché possa essere canale di acquisizione anche dall'estero.

I vantaggi del booking engine

Il booking engine è sostanzialmente un software che permette ad albergatori, gestori di B&B, ecc, di ricevere e gestire le prenotazioni delle stanze, direttamente dal proprio sito.

Un esempio è il servizio offerto da Bukly - di cui sono co-fondatore - con il mio team ci occupiamo dello sviluppo  della piattaforma di prenotazione online ideale. Da anni nel settore turistico, crediamo che il booking engine sia una risorsa preziosa per gli operatori turistici per almeno questi motivi:

Aumento delle prenotazioni

Utilizzare un booking engine nel proprio sito permette di incrementare le conversioni, ovvero il numero di visitatori sul sito che prenotano effettivamente una camera.


Risparmio di tempo

L’albergatore riceve direttamente via email le prenotazioni e gestisce in maniera veloce, disponibilità, prezzi, politiche di prenotazione e tutte le informazioni necessarie.


Gestione dei Canali OTA 

La maggior parte dei Booking Engine è interfacciato con le principali OTA (per es. Booking.com, Expedia… ). L’interfaccia permette di mantenere aggiornate le disponibilità, sia che la prenotazione arrivi da un Expedia, sia che arrivi dal Booking Engine sul vostro sito, la sincronizzazione dei sistemi è infatti automatica.

Comunicazione e promozione

Avere un bel sito internet, funzionale e ricco di contenuti non basta, è essenziale essere cercati e trovati. Fare SEO è sicuramente un fattore fondamentale per posizionarsi su Google, un processo continuo di ottimizzazione e cura è necessario per mantenere poi il posizionamento.

 

Le attività rilevanti sono diverse, i basic SEO per gli operatori turistici sono questi:

 

  • Registrazione su Google Business: permetterà ai vostri clienti che vi cercano su Google di avere le informazioni precise sulla vostra attività. La registrazione è gratuita e permette di inserire la vostra attività fra i risultati di ricerca di Google Map.
  • Strategia social: la presenza sui canali social che scegliete di usare (Facebook fan page, Twitter, G+, ecc.) deve essere costante e programmata. Avviare tanti canali social e non avere il tempo di seguirli è un errore che potete evitare, valutando per esempio quale social network sia quello più effettivo per la vostra attività. Ottima la piattaforma per le attività turistiche è FourSquare, social di geolocalizzazione.
  • SEO on-page: Utilizzo nei vostri contenuti del sito di parole chiave all’interno dei testi come “Hotel situato in centro a Roma”, Google tende a premiare coloro che utilizzano testi precisi e originali.
  • Attivare le statistichemonitorare il traffico di visite è molto importante, vi permette di capire meglio il vostro target di pubblico e pubblicare quindi contenuti ad hoc. Potete essere sempre aggiornati su chi visita il vostro sito, quali pagine visita e se viene da un dispositivo mobile.
  • Google Maps: dare una sbirciatina alle mappe può essere molto utile per capire come gli altri operatori vengono visualizzati. La geolocalizzazione gioca un ruolo decisivo nella visibilità di un hotel. 
  • Facebook Ads e Google AdWords: tanti gli strumenti gratuiti, un piccolo investimento è invece necessario per chi vuole avviare campagne pubblicitarie su Google o su Facebook. Naturalmente le guide online di entrambe le piattaforme permettono di lavorare in modo autonomo, ma se preferite potete rivolgervi a un professionista di online marketing, che analizzerà la vostra attività e il vostro target per strutturare una campagna di successo.

Gabriele Stocco

Responsabile Bukly Italia

@StoccoGabriele

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    vedsto (martedì, 03 giugno 2014 18:19)

    Complimenti per l'articolo, abbiamo visto il nuovo strumento che mette a disposizione google https://www.google.it/hotelfinder/ che ne pensa in merito ?

  • #2

    samuelearchitettopertutti (mercoledì, 04 giugno 2014 09:18)

    Complimenti per l'articolo

  • #3

    claudiopavone1 (mercoledì, 04 giugno 2014 21:21)

    Grazie, come sempre!
    Claudio

    www.claudiopavone.it